I CINESI PRONTI A SUBENTRARE NELLE BOTTEGHE DI SAN GREGORIO ARMENO

Tutti i napoletani, i campani sono  orgogliosi dei nostri maestri pastorai, dei nostri  presepi, dei nostri Decumani. San Gregorio Armeno era diventato un vero attrattore  turistico, favorendo una economia diffusa in tutto il centro di Napoli. Oggi è tutto un deserto e i ristori promessi  sono poco più che una elemosina. I cinesi si sono acquattati dietro a questa miseria e pronti a rilevare tali attività, le “nostre botteghe” per metterci quella schifezza di prodotti copiati. Salviamo la nostra tradizione, salviamo le botteghe dei nostri maestri pastorai.

Presidente Vincenzo De Luca e  Sindaco Luigi De Magistris la grave crisi economica, aggravata dalla pandemia, che colpisce la  nostra Città la mette a serio rischio  affinché cinesi ma anche usurai e camorra si impossessino di Napoli. Perciò vi chiedo di darvi una tregua per salvare le botteghe dei maestri pastorai ma da subito!

Salvatore Ronghi