ELOQUENTE LA MANO SULLA SPALLA DI LANDINI DA PARTE DI DRAGHI, LA FORZA DEL “SISTEMA”.

Tra le  immagini più eloquente dell’attuale  scenario politico italiano è rappresentata dalla foto, nella quale emerge la mano di Draghi sulla spalla di Landini, mentre entrano nella sede della CGIL.  Una foto che se scattata in chiesa rappresenta il “compare” che accompagna all’altare il “figlioccio” per il sacramento della cresima. Nella passeggiata in piazza,  chi poggia la mano sulla spalla dell’accompagnatore, è un gesto di supremazia che rende subalterno l’accompagnato. In politica non si discosta di tanto. Draghi dall’Europa è tornato a casa per tirare le redini alla politica sconclusionata di Conte e del M5S e per rendere l’Italia sempre più sottomessa all’Europa. Draghi ci sa fare, ha l’autorevolezza e la preparazione giusta e non perde occasione – vedi i comportamenti che assume con Salvini  – di dare chiari segnali di supremazia. Questa volta è toccato a Landini. Un gesto, la mano sulla spalla, per  dirgli:” tranquillo sei sotto la mia protezione, ti sono “compare”.  Anche i Confederali sono alla corte di SuperMario e non dei lavoratori. E’ proprio vero che fuori dal “sistema” è rimasta solo Giorgia Meloni.

La Redazione