INVALIDO, 5 MESI PER UNA VISITA ORTOPEDICA. SUCCEDE ALL’ASL 1 DI NAPOLI

Ultrasessantacinquenne, invalido, si porta dal suo medico curante per forti dolori alla spina dorsale. Il medico gli prescrive antidolorifici e una immediata visita ortopedica. Si porta al Distretto Sanitario 33 dell’Asl 1 di Napoli e fissano la vista ortopedica per il 15 ottobre. Si, tra cinque mesi. Incredibile ma vero! Una grande schifezza. Questa è la sanità campana, liste di attese lunghissime e disorganizzazione totale particolarmente all’Asl 1. La conseguenza delle deficienze dei Distretti Sanitari si ripercuotono oltre che sui pazienti anche sugli ospedali. Il paziente invece della visita ambulatoriale è costretto a  portarsi inevitabilmente al pronto soccorso  per avere contezza del suo malanno. Poi ci domandiamo del perché i Campani ricorrono sempre all’ospedale per poi rivolgersi alle altre regioni per colpa delle lunghe liste di attesa? De Luca, intanto, continua con le sue ingannevoli “dirette” che le utilizza come distrazioni di massa, mentre la sanità campana va allo sfascio.  Fa rabbia sapere che in Campania abbiamo buone eccellenze nel campo medico ma per la grave disorganizzazione sanitaria, facciamo a gara con la Calabria  per assicurarci lo “scettro” di ultima tra le regioni italiane per l’offerta sanitaria.

La Redazione